Il segno del capricorno e il percorso spirituale

Se vuoi dedicarti al tuo percorso spirituale in maniera costante, ti può essere molto utile cominciare ad avvicinarti alla ciclicità
Personalmente mi allineo ai cicli delle stagioni (più recentemente) e della luna, così che possa usare al meglio l’energia disponibile nel periodo per osservarmi ed osservare ciò che accade con maggiore consapevolezza. 

Il lavoro viene facilitato.

Il segno del capricorno

Segno di terra, il Capricorno “è un cultore del principio di realtà e difficilmente si distrae dai compiti che si è dato. Non cerca mai il quieto rifugio, bensì l’ostacolo e il rischio continuo”.
È consapevole delle proprie forze interiori e del proprio percorso, che affronta con grande consapevolezza distaccandosi dal resto.

Il suo glifo è complesso. Scrive Alice Bailey: “Il simbolo del Capricorno è volutamente indecifrabile. Talvolta viene chiamato ‘Firma di Dio’.”

Sul piano simbolico, è rappresentato da una figura mitica che nella parte superiore del corpo presenta una capra mentre in quella inferiore una coda di pesce attorcigliata.
Qui il discorso si fa interessante: attraverso l’unione di questi due animali, si fondono anche i due principi terra-acqua, corpo-spirito.
“È nella parte capra del Capricorno zodiacale che l’uomo esprime la ricerca e la presenza del divino che deve necessariamente trapassare nel pesce affinché si palesi Dio”.

Come in qualsiasi segno, anche qui troviamo delle caratteristiche ambivalenti: da un lato l’egocentrismo, la freddezza e la dedizione assoluta al proprio ideale; dall’altro la tenacia, la disciplina, la perseveranza.

Il Capricorno è associato alla decima casa, definita “la casa dello status sociale”. Essa infatti indica il ruolo che assumiamo all’interno della nostra comunità, il testamento che lasciamo al mondo.  
Più in generale, ci parla della spinta dell’individuo verso l’autonomia, del successo professionale e personale, della crescita, dell’autoaffermazione, la vocazione.

Come sfruttare l’energia disponibile per il tuo percorso spirituale

  • Scrivi le intenzioni durante la luna nuova. Questo è un momento perfetto (a meno che non ci siano eclissi) per scrivere quali sono le intenzioni che vuoi “incarnare” (è la traduzione terribile per “embody”) nei prossimi 6 mesi. 
    I temi del Capricorno riguardano: il creare una routine giornaliera che supporti il tuo benessere e i tuoi progetti nel lungo termine, il prendersi la responsabilità per ciò che stiamo portando avanti nella nostra vita, le ambizioni lavorative e l’impatto che vogliamo avere nel mondo, il rafforzamento della pratica spirituale per comprendere al meglio gli insegnamenti che arrivano da ciò che ci troviamo ad affrontare.
  • Ricordati i passi per stabilire delle abitudini durature. Se sappiamo a cosa andremo incontro quando iniziamo nuove abitudini, sapremo gestire meglio le aspettative e le difficoltà che si presenteranno. Ricordati che si tratta di un processo: pensa nel lungo termine.
  • Rifletti sui temi del Capricorno attraverso queste domande
    ▸ Qual è il tuo rapporto con l’ambizione lavorativa?
    ▸ Cos’è per te il successo? Quale accezione dai a questa parola?
    ▸ Quali sono i tuoi limiti? E i tuoi punti di forza?
    ▸ Sei consapevole di ciò che stai creando nella tua vita? Vuoi prendere maggior controllo su qualche area della tua vita?
    ▸ Come posso supportarmi quotidianamente attraverso una routine?

Esercizi della coach

▸ Scopri la tecnica del reverse engineering. È un modo per stabilire con chiarezza cosa vogliamo raggiungere e poi riflettere in maniera approfondita su ciò che dobbiamo portare a termine per raggiungere quell’obiettivo.
Prova a chiederti che cosa vuoi aver realizzato/come ti vuoi sentire tra 6 mesi.
A questo punto vai all’indietro, fino ad arrivare ad oggi, per stabilire i punti intermedi da raggiungere.

  • Se a giugno voglio aver realizzato questo/voglio sentirmi così, cosa devo fare entro maggio?
  • E per raggiungere quel punto a maggio, cosa devo aver fatto ad aprile?
    E così via, fino ad arrivare al mese in cui ti trovi e alle settimane che hai davanti a te.

Altri consigli

  • Rifletti sul tempo che passa e nota se ci sono delle situazioni difficili che ti sei ritrovata ad affrontare a cadenza ciclica (ad esempio sempre nel periodo invernale o nello stesso mese dell’anno).
  • Crea o intensifica la tua pratica spirituale, guardati dentro con maggiore cura.
    Per farlo, posso darti una mano attraverso The Practice, il servizio in cui creiamo insieme la tua pratica personalizzata, in base a ciò di cui hai bisogno e rispettando le tue predisposizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.